Nato in Molise da una famiglia contadina, Di Pietro è stato uno dei grandi protagonisti della seconda Repubblica: ha fatto parte del pool di magistrati che con l’inchiesta Mani Pulite hanno contribuito a far crollare il vecchio sistema dei partiti e poi, da politico, è stato il più duro oppositore dei governi guidati da Silvio Berlusconi. “E pensare che i miei genitori mi avevano mandato in seminario, per fortuna ho capito subito che come prete non c’azzeccavo”, racconta Di Pietro nel suo linguaggio colorito. “Come magistrato non ho nulla da rimproverarmi, da politico invece ho commesso degli errori: ho puntato troppo sulla paura, sulla contrapposizione tra politica e giustizia”

 

Seconda repubblica

di Antonio Nasso

DEIXE UMA RESPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here